Nuove Br, ai domiciliari la pentita Banelli

1' di lettura

L'ex terrorista potrà lasciare il carcere di Sollicciano a Firenze. La decisione a favore dell'ex "compagna So", condannata per l'omicidio di Massimo D'Antona a 12 anni di reclusione, è stata presa dal Tribunale di Sorveglianza di Roma

Cinzia Banelli, la prima pentita delle Nuove Brigate rosse, potrà lasciare il carcere di Sollicciano a Firenze. Alla ex "compagna So", condannata per l'omicidio del professor Massimo D'Antona a 12 anni di reclusione, il Tribunale di Sorveglianza di Roma ha concesso gli arresti domiciliari. Banelli fruiva già del programma di protezione, ma era rimasta in carcere in attesa del parere della Sorveglianza.

Leggi tutto
Prossimo articolo