Sisma, inchiesta procede: al setaccio materiali di case

1' di lettura

Sul fronte giudiziario non si fermano le indagini della magistratura, per accertare eventuali responsabilità nei crolli provocati dal terremoto che ha devastato L'Aquila. Dalle prime verifiche emergono già le prime irregolarità


A L'Aquila l'impegno della magistratura è di accertare la verità prima ancora che parta la ricostruzione. Scoprire perché quei palazzi, costruiti in anni recenti, contrariamente a quelli edificati secoli fa, non hanno retto la scossa e sono crollati come tanti castelli d sabbia, sgretolati dall'onda d'urto del sisma. E' per questo che, nonostante le difficoltà, la procura dell'Aquila sta indagando a tutto campo. Su che cosa sia successo quando gli edifici sono stati costruiti e su che cosa accadrà quando verrà avviata la ricostruzione, per prevenire il rischio di infiltrazioni criminali negli appalti.
Partecipa alla gara di solidarietà SKY per l'Abruzzo

Guarda tutte le immagini della vita dopo il terremoto
Leggi tutti gli aggiornamenti dall'Abruzzo

Leggi tutto
Prossimo articolo