Rincasa tardi: il padre lo uccide a coltellate

1' di lettura

E' successo ad Anzio, sul litorale romano. L'uomo è un commerciante di origine indiana. La rabbia esplosa per l'ennesima "violazione" delle regole famigliari

Una furibonda lite perché era rincasato troppo tardi, poi la coltellata che ha raggiunto il ragazzo al torace uccidendolo in pochi istanti. E' il dramma che si è consumato nella casa di una famiglia indiana da tempo stabilitasi ad Anzio. La giovane vittima, un 21enne commerciante di professione, era rientrato a casa poco dopo l'una della scorsa notte facendo arrabbiare il padre, un operaio di 49 anni, perché non aveva rispettato le regole e gli orari imposti dalla famiglia. Durante la lite il papà, colto da uno scatto d'ira, ha afferrato un coltello da cucina con il quale ha colpito il figlio al petto.

Leggi tutto
Prossimo articolo