La Cgil scende in piazza, Carcarlo Pravettoni va su Youtube

Can Carlo Pravettoni, alias Paolo Hendel
1' di lettura

Sabato 4 aprile il corteo sindacale a Roma: previste 100 mila persone. Sponsor della manifestazione il cinico imprenditore interpretato da Paolo Hendel, che ha pubblicato alcuni video sul web. Eccoli

di Massimo Vallorani

Ricordate Carcarlo Pravettoni, il noto personaggio di Mai dire Gol? Ebbene, l'impreditore più arrogante mai apparso in tv, lo spietato uomo d’affari produttore di biscotti all’asfalto e merendine alla stricnina, è nuovamente sceso in campo, questa volta su Youtube, per scoraggiare, naturalmente a suo modo, i tanti lavoratori che vorrebbero partecipare alla manifestazione nazionale della Cgil indetta per il prossimo 4 aprile a Roma.
L'appuntamento si annuncia come importante: il più grande sindacato italiano invita a protestare contro i provvedimenti presi dal governo per fronteggiare la crisi economica e contro la riforma del modello contrattuale. Si prevede la partecipazione di non meno di 100 mila persone e 5 cortei che sfileranno per le vie di Roma e confluiranno verso il Circo Massimo.

La Cgil ha deciso di scendere in piazza soprattutto per protestare contro la politica economica del governo Berlusconi. L'Italia, secondo il direttivo del sindacato, è in una situazione in cui l'Esecutivo "scarica i costi della crisi sulle condizioni dei lavoratori dipendenti e dei pensionati”. Di qui lo sciopero a sostegno di misure di contrasto alla crisi e “contro l'accordo separato raggiunto senza la Cgil". "Le gravi preoccupazioni per la tenuta occupazionale e produttiva - sottolinea il sindacato - richiedono che il governo decida rapidamente provvedimenti di organizzazione della domanda pubblica, sostegno alla ricerca vincolando le aziende in difesa di occupazione e produzioni". Quanto ai contratti "la Cgil non avrebbe mai firmato un accordo senza gli altri": un esplicito riferimento a Cisl e Uil, con cui il sindacato guidato di Epifani ha polemizzato duramente negli ultimi mesi.

Uno dei video di Carcarlo Pravettoni


Leggi tutto