La Cei interviene su crisi economica e biotestamento

1' di lettura

La conferenza episcopale propone un fondo di garanzia da circa 30 milioni di euro in grado di generare prestiti bancari per 300 mln da destinare alle famiglie in difficoltà e a Fini sulla legge di fine vita dice: "Non c'è Stato etico"

Anche la Cei interviene sulla crisi economica. Un fondo di garanzia da circa 30 milioni di euro in grado di generare prestiti bancari per 300 milioni da destinare alle famiglie in difficoltà a causa della crisi è stato istituito dalla Conferenza episcopale. Il segretario, monsignor Crociata, ha poi risposto a Fini sul testamento biologico: "Non c'è alcuno stato etico".

Leggi tutto
Prossimo articolo