Uno sguardo di troppo: uomo accoltellato a Roma

1' di lettura

Si chiama Gianfranco Bonavita il 31enne ucciso nel corso di una rissa scoppiata fuori da un bar nel quartiere Ostiense. Altri tre feriti, tutti con precedenti penali. Il movente sarebbe di natura passionale

La rissa è cominciata nei pressi della discoteca "Alpheus" poi, dopo una corsa di un centinaio di metri, è degenerata fuori da un bar, il "Gran caffè Imperiale", nel quartiere Ostiense a Roma. "Ammazzo tutti, vado in galera, ma ammazzo tutti", sentono gridare alcuni testimoni. A terra resta un uomo, Gianfranco Bonavita, 31 anni, romano. E' ferito in modo grave colpito in più punti dai fendenti di un coltello. Muore poco dopo, prima di arrivare in ospedale. Il movente della lite, che ha visto coinvolte 10 persone, probabilmente, è passionale: forse una donna contesa, forse uno sguardo di troppo.

Leggi tutto