Meredith, la vicina di casa: "Udì un urlo straziante"

1' di lettura

Nel processo per l'omicidio della studentessa britannica ha testimoniato di Nara Capezzali, che abita a poche decine di metri da via della Pergola. Le difese: "E' inattendibile"

Nuova udienza al processo per l'omicio di Meredith Kercher, che vede imputati Amanda Knox e Raffaele Sollecito. In aula sono stati ascolatati alcuni testimoni, tra cui una vicina di casa della studentessa britannica, Nara Capezzali. La donna ha raccontato che la sera del delitto udì un urlo di donna straziante dalla casa di Meredith e poi un 'correre' sulle scalette in ferro. Per i pm la prova che c'erano più persone sulla scena del delitto. Al controesame delle difese, però, la Capezzali si è confusa, sbagliando le date. "E' inattendibile", hanno sottolineato gli avvocati delle difese.

Leggi tutto