Clan Casalesi ricompra dallo Stato beni confiscati

1' di lettura

La Dia di Napoli è però riuscita a tornare nuovamente in possesso di conti correnti, impianti e automezzi per un valore di 20 milioni di euro

Quote sociali della "Beton Campania srl", conti correnti, impianti, automezzi e due ettari di terreno. Un sequestro da 20 milioni di euro quello effettuato sequestro dagli uomini del centro operativo della Dia di Napoli. A finire nel mirino Gaetano Iorio, imprenditore affiliato, secondo gli investigatori, al clan dei Casalesi. Che si era "ricomprato" sotto falso nome la propria azienda, la "Edil Beton srl".

Leggi tutto
Prossimo articolo