"Bombe fai da te" su Internet: 5 indagati a Catania

1' di lettura

L'accusa è di aver divulgato in rete manuali e informazioni su come costruire e utilizzare ordigni esplosivi e armi chimiche

Divulgavano su internet istruzioni su come realizzare e utilizzare ordigni esplosivi, ma mettevano online anche manuali multimediali che spiegavano come costruire armi da guerra, attuare attacchi chimici con sostanze batteriologice nocive o pericolose. E' l'accusa contestata a cinque persone dalla Procura di Catania, che ha disposto perquisizioni in altrettante città italiane. Indagini e controlli sono stati eseguiti dalla polizia postale, con la collaborazione della Digos, a Roma, Bergamo, Terni, Salerno e Potenza.

Leggi tutto
Prossimo articolo