Processo Meredith, oggi la perizia sul pc di Sollecito

1' di lettura

Sono attesi in aula gli agenti della polizia postale che analizzarono il computer di Raffaele. Il giovane pugliese raccontò infatti di aver trascorso al pc la sera del delitto

Tutto appeso ad un computer. Secondo la difesa il pc che dovrebbe scagionare Raffaele Sollecito dall'accusa più grave, ha portato alla luce un altro possibile reato, restituendo agli investigatori in cerca di tracce migliaia di immagini pornografiche, a volte con minorenni come protagonisti. Un computer sul quale, contrariamente a quanto raccontato da Stasi, non veniva scritta nessuna tesi di laurea negli stessi istanti in cui la ragazza veniva barbaramente ammazzata.

Leggi tutto
Prossimo articolo