Torino, ucciso per difendere la sua auto

1' di lettura

Un uomo ucciso a coltellate. Sua figlia gravemente ferita. Il loro assalitore poco prima si era presentato dai carabinieri armato e in evidente stato confusionale

"Sono perseguitato, ho paura, dovete aiutarmi". Antonio Olivieri, l'uomo che ieri mattina a Torino ha ucciso a coltellate un uomo e ha gravemente ferito la figlia, poche ore prima dell'omicidio, si era presentato dai carabinieri e aveva mostrato le ferite da taglio che si era procurato da solo sul braccio. Denunciato per porto abusivo di armi, era stato portato all'ospedale da un ambulanza ma dal pronto soccorso è riuscito a fuggire.

Leggi tutto
Prossimo articolo