Ragazza investita a Roma, confessa il pirata

1' di lettura

L'uomo dopo l'incidente era fuggito in preda al panico e poi aveva finto il furto della sua auto. La giovane di 21 anni è in stato di coma

Restano gravi le condizioni della ragazza di 21 anni che nella notte tra venerdì e sabato è stata investita da un pirata sul Lungotevere, a Roma. L'uomo, un italiano di 36 anni, ha confessato. Dopo l'incidente era fuggito in preda al panico e poi aveva finto il furto della sua auto. Ora è in stato di fermo. La prognosi per la ragazza è strettamente riservata: è in stato di coma, sedata e ventilata.

Leggi tutto
Prossimo articolo