Caffarella, revocati gli arresti ai due romeni

1' di lettura

Il Tribunale del Riesame di Roma ha annullato le ordinanze di custodia cautelare in carcere per gli accusati dello stupro avvenuto il 14 febbraio scorso. Ma i due rimangono in carcere per altri reati. Guarda il video dell'interrogatorio

Il Tribunale del riesame della capitale ha deciso la revoca dell'ordinanza di custodia cautelare per Alexandru Loyos e Karol Racz, i due romeni arrestati per lo stupro di San Valentino al parco della Caffarella. I due, però, restano comunque in carcere. Racz perché è ancora sospettato per un'altra violenza sessuale, avvenuta a Primavalle. Loyos perché, proprio mentre il tribunale si pronunciava a suo favore, è stato raggiunto da un un altro ordine di custodia: in questo caso, l'accusa è di calunnia e autocalunnia. Per la confessione fatta e poi ritrattata.

Le foto dell'arresto di Alexandru Loyos e Karol Racz

Parco della Caffarella, il luogo dell'aggressione

LEGGI ANCHE:

Giuidonia, "Io ho paura": storia di un ragazzino. Romeno

Leggi tutto