Stupro Caffarella, c'è un supertestimone

1' di lettura

Un medico che stava facendo jogging nel parco il giorno di San Valentino avrebbe riconosciuto i due romeni. La procura: restino in carcere. Attesa la decisione del tribunale del riesame

Stupro della Caffarella, spunta un supertestimone. Un medico avrebbe visto Alexandru Istoika Loyos e Karol Racz nel parco la sera di San Valentino. L'uomo stava facendo jogging e avrebbe notato i due romeni perché si erano seduti sui suoi attrezzi. Di più, avrebbe riconosciuto Racz anche grazie al particolare della mancanza degli incisivi all'arcata superiore. La procura chiede che Loyos e Racz restino in carecere, i loro legali che vengano rimessi in libertà. La decisione del Tribunale del Riesame è attesa per domani.

Leggi tutto
Prossimo articolo