Primavalle, confermata detenzione in carcere per Racz

1' di lettura

Il romeno 36enne è già in cella per lo stupro della Caffarella. Ma davanti al Gip ha respinto ogni accusa. Intanto proseguono tra Italia e Romania le indagini per lo stupro di San Valentino

E' stata confermata la detenzione in carcere del romeno 36enne Karol Racz per lo stupro di Primavalle. Lo straniero è già in cella per lo stupro della Caffarella. Ma davanti al Gip ha respinto ogni accusa. Intanto proseguono tra Italia e Romania le indagini per lo stupro di San Valentino. Per quanto riguarda questo caso, lunedì è prevista l'udienza davanti al Tribuinale del Riesame che deciderà se Racz e Alexandru Loyos dovranno rimanere in carcere.


Caffarella. Le foto dell'arresto dei due presunti aggressori

Parco della Caffarella, il luogo della violenza ai danni di una 14enne

LEGGI ANCHE:

"Io ho paura": storia di un ragazzino romeno che vive a Guidonia, città dove un mese e mezzo fa una giovane coppia è stata aggredita da 4 suoi connazionali


Ancora uno stupro a Milano, il quinto da gennaio

Leggi tutto
Prossimo articolo