Stupro Caffarella indiziato riconosciuto da un'altra vittima

1' di lettura

Sarebbe stato il romeno Karol Racz, già indagato per lo stupro di una 15enne al Parco della Caffarella nel pomeriggio di San Valentino, uno dei due uomini che la sera del 21 gennaio scorso ha violentato una 41enne in via Andersen, a Roma

Karol Racz, uno dei romeni detenuti per l'aggressione subita nel parco della Caffarella dai due minorenni, è stato riconosciuto come responsabile anche dell'aggressione subita il 21 gennaio scorso in via Andersen, nella zona di Primavalle, da una donna di 41 anni.

Verso le 22.30, la donna fu violentata da due uomini che dopo averla brutalizzata fuggirono. Il riconoscimento è avvenuto nei giorni scorsi nel corso di un incidente probatorio chiesto dal pubblico ministero Nicola Maiorano e concesso dal gip. L'atto istruttorio ha consentito cosi' di acquisire la circostanza come prova agli atti del procedimento e consentirà al pubblico ministero di poter chiedere nei confronti di racket l'emissione di un'ordinanza di custodia cautelare per stupro.
Il riconoscimento, da parte della donna, è stato immediato e fatto senza alcuna esitazione.

Fermati gli stupratori della Caffarella. Le foto

Parco della Caffarella, il luogo dell'aggressione. Le foto

Leggi tutto
Prossimo articolo