Pedofilia, due casi scuotono il Napoletano

1' di lettura

Ancora casi di violenza sessuale sui minori in Campania. Vittime un bimbo romeno di 8 anni e una ragazzina 14enne. Intanto resta in carcere l'uomo accusato dello stupro del 12enne

Arriva da Cicciano l'ultima notizia di violenza e pedofilia avvenuta nel Napoletano. Arriva con l'arresto di un 28enne di San Gennaro Vesuviano con l'accusa di aver violentato un bambino rumeno di otto anni. L'uomo avrebbe approfittato del fatto che i genitori del bambino, venditori ambulanti, lasciavano spesso per l'intera giornata il figlio insieme alla sorella di poco più grande nel cortile condominiale, affidandoli ai vicini, tra cui il fermato. Per il piccolo, affidato ad una casa-famiglia, è partita una gara di solidarietà da parte di forze dell'ordine ed amministratori comunali.

Leggi tutto
Prossimo articolo