Meredith, gli imputati: maltrattati in Questura

1' di lettura

Nuova udienza del processo per il delitto della studentessa inglese. Raffaele Sollecito e Amanda Knox hanno reso dichiarazioni spontanee. L'americana: Trattata da persona solo dopo aver parlato

Nuova udienza del processo per il delitto di Meredith Kercher. Oggi hanno deposto i funzionari di polizia presenti sulla scena del delitto. La versione dei fatti non è stata condivisa dalla studentessa americana, che ha reso una dichiarazione spontanea: "Sono stata trattata come una persona solo dopo avere fatto le dichiarazioni. E basta", ha detto. Anche Raffaele Sollecito si è lamentato del trattamento ricevuto: "Sono stato per lungo tempo in Questura. Più volte ho chiesto e fatto presente che volevo contattare mio padre, ma loro me lo hanno negato".

Leggi tutto
Prossimo articolo