Madre e figlia uccise, fermato l'ex convivente

1' di lettura

L'uomo è stato arrestato in Slovenia. E' sospettato di aver sgozzato la compagna e la sua figlioletta di 2 anni nel Trevigiano

La polizia slovena ha fermato Fahd Bouichou, il cittadino marocchino, accusato di aver ucciso a colpi di coltello la compagna Elisabetta Leder, operatrice sanitaria e la sua figlioletta Arianna di due anni, nel Trevigiano, in periferia di Castagnole di Paese. Il fermo è avvenuto in territorio sloveno a pochi chilometri dal confine con l'Italia. L'uomo era braccato da ieri dopo che il suo cellulare era stato "intercettato" nella zona di Trieste.

Leggi tutto
Prossimo articolo