Milano, omicidio cinese: è stato regolamento di conti

1' di lettura

Un vero e proprio agguato con pugnali e macete per il controllo del traffico di droga

Bande cinesi rivali per il controllo del traffico di droga. Libin è stato ucciso in un vero e proprio agguato durante una festa di compleanno al club Parenthesis di via Gargano, a Milano. Dieci cinesi incappucciati e armati di pugnali e macete sono entrati nel locale per uccidere il ragazzo. Senza dubbio un regolamento di conti. Il morto era il loro obiettivo mentre tra i feriti, cinque in tutto, nessuno è in pericolo di vita.

Leggi tutto
Prossimo articolo