Cadavere in valigia, procura chiede convalida dei fermi

1' di lettura

Una coppia romena è accusata dell'omicidio di Giovanni Santini, trovato morto nel loro appartamento

La procura di Roma ha chiesto la convalida del fermo di Gheorghita, la cameriera romena che a boccea tutti chiamano Gina e di suo marito Gabriel Nikita. I due coniugi romeni sono accusati dell'orribile omicidio di Giovanni Santini, l'amministratore 63enne del condominio di via urbano II dove la coppia viveva. L'uomo è stato ucciso venerdì scorso a colpi di mattarello e poi richiuso in una valigia, avvolto in un sacco nel loro appartamento. Concorso in omicidio e occultamento di cadavere i reati contestati dal pm.

Leggi tutto
Prossimo articolo