Roma, ucciso con un mattarello per delle avances

1' di lettura

Questa la versione della donna romena che ha confessato l’omicidio. La polizia ha rinvenuto l'arma del delitto utilizzata dalla coppia di stranieri. Il cadavere dell'anziano amministratore di condominio era stato ritrovato in una valigia

Nelle mani degli investigatori c'è ora anche l'arma del delitto: un mattarello utilizzato per uccidere Giovanni Santini, 63 anni. Sull'utensile da cucina la scientifica ha trovato macchie di sangue. Era stata la stessa donna, Georgeta Nikita di nazionalità romena, a confessare di aver massacrato l'anziano amministratore con 5 colpi di mattarello alla testa, dopo che l'uomo si era presentato a casa per riscuotere i soldi dell'affitto. Durante l'ispezione la polizia ha ritrovato anche gli abiti intrisi di sangue, che la donna aveva addosso, quando ha aggredito l'uomo.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24