Palermo, neonato morto in un cassonetto, indagata madre

1' di lettura

Nel capoluogo siciliano una ragazza di 16 anni è indagata per infanticidio. Il bimbo che aveva appena partorito è stato ritrovato senza vita in un contenitore della spazzatura

Ha confessato tra le lacrime, con parziali ammissioni e lunghi silenzi. La ragazza 16enne, anche se in uno stato confusionale, ha raccontato agli agenti della questura di Palermo di aver nascosto alla madre per nove mesi la sua gravidanza e di aver partorito a casa, per poi sbarazzarsi del piccolo quando era già morto, gettandolo in un cassonetto. Ora è indagata per infanticidio. Domani verrà eseguita l'autopsia del bimbo.

Leggi tutto
Prossimo articolo