David Mills condannato a 4 anni e 6 mesi

1' di lettura

Lo hanno deciso i giudici del Tribunale di Milano. L'avvocato inglese, accusato di corruzione in atti giudiziari, è stato inoltre interdetto per 5 anni dai pubblici uffici e dovrà dare alla Presidenza del Consiglio 250 mila euro di risarcimento

Quattro anni e sei mesi: e' la pena inflitta dai giudici della X sezione penale di Milano all'avvocato inglese David Mills, accusato di corruzione in atti giudiziari. Il legale e' stato inoltre interdetto per 5 anni dall'esercizio dei pubblici uffici e dovra' risarcire 250 mila euro alla presidenza del consiglio, costituita parte civile.
La posizione di Silvio Berlusconi, coimputato di Mills, e' stata stralciata nei mesi scorsi in attesa che la Consulta  decida sulla legittimita' costituzionale del Lodo Alfano.

Al centro del procedimento c'è l'accusa secondo cui Berlusconi nel 1997 avrebbe fatto inviare 600.000 dollari a Mills come ricompensa per non aver rivelato in due processi, in qualità di testimone e quindi con l'obbligo di legge di dire il vero e non tacere nulla, le informazioni su due società off-shore usate da Mediaset, secondo la procura, per creare fondi neri.
A dicembre la procura aveva chiesto la condanna di Mills a quattro anni e otto mesi di reclusione. La difesa del legale britannico aveva chiesto l'assoluzione con "formula piena",
sostenendo la mancanza di prove dell'accordo corruttivo.
Sia Berlusconi sia Mills hanno sempre respinto le accuse e il gruppo di Segrate ha ribadito in più occasioni e in diverse note la propria correttezza e trasparenza.

Federico Cecconi, l'avvocato difensore di David Mills, ha già annunciato l'impugnazione della sentenza. "La presenza di Silvio Berlusconi come coimputato in questo processo ha impedito ai giudici una serena lettura e valutazione degli atti" ha detto. E ha aggiunto:  "Mancano le prove, mancano i riscontri documentali e sicuramente ricorreremo in Appello. La prescrizione che pure era stata ipotizzata e che scatterà tra un anno non è almeno per adesso al centro dei miei pensieri".

Leggi tutto