Processo Thyssenkrupp, parlano i parenti delle vittime

1' di lettura

"Mio figlio diceva qui non si salva nessuno". Queste la testimonianza di Grazia Cascino, mamma di Rosario Rodinò, uno dei 7 operai morti nell'incendio. "L'unica cosa che vorrei è avere mio figlio indietro", ha aggiunto la donna

"Eravamo orgogliosi che nostro figlio fosse alla ThyssenKrupp. Mio padre ci aveva lavorato 40 anni. Diceva che era la fabbrica dell'oro. Adesso ci sentiamo in colpa". Lo ha detto Grazia Cascino, mamma di Rosario Rodinò, testimoniando al processo per il rogo che il 6 dicembre 2007 uccise sette operai. "Nell'ultima settimana, ha raccontato, Rosario diceva che se fosse scoppiato qualcosa non si sarebbe salvato nessuno. E lui non si è salvato".

Leggi tutto