L'addio a Eluana, "La Chiesa non si è sentita estranea"

1' di lettura

"Ora chiniamo il capo, è il momento del silenzio e che parlino solo le coscienze", ha detto don Tarcisio Puntel, parroco di Paluzza, nell'omelia. Alla cerimonia non erano presenti i genitori, ma solo alcune amiche giunte da Lecco e uno zio

A Paluzza, in provincia di Udine, città di origine della famiglia Englaro, l'ultimo saluto a Eluana. La donna è stata tumulata nella tomba di famiglia, accanto ai nonni paterni. "La chiesa non si è sentita estranea", ha detto nell'omelia il parroco del paese. "Ora chiniamo il capo, è il momento del silenzio e che parlino solo le coscienze", ha detto don Tarcisio Puntel. Alla cerimonia non erano presenti i genitori, ma solo alcune amiche giunte da Lecco e uno zio.

Qui gli aggiornamenti politici e i commenti sul caso Englaro

Intanto su Youtube si amplia il numero degli utenti che, sull'onda del dramma di Eluana, ha deciso di pubblicare il proprio testamento biologico.

Discuti del caso di Eluana Englaro nel FORUM

Ecco il testo della lettera che Beppino Englaro scrisse nel 2004 a Ciampi e Berlusconi

"Eluana, la libertà e la vita" il libro scritto da Beppino Englaro per Rizzoli Bur. Leggi il primo capitolo.

Il Papa: "La vita non è bene disponibile".

Leggi tutto
Prossimo articolo