Fallimento Micop, sei anni a Danilo Coppola

1' di lettura

Il tribunale di Roma ha condannato l'immobiliarista per bancarotta fraudolenta

Condannato a sei anni di reclusione per bancarotta fraudolenta nel processo sul fallimento della Micop, società del gruppo di l'immobiliarista Danilo Coppola. I giudici del tribunale di Roma hanno così accolto la richiesta di pena del pubblico ministero. Assolti, invece, Francesco Bellocchi, ex direttore finanziario del gruppo, Alfonso Ciccaglione, incaricato della gestione della contabilità, Luca Necci, ex amministratore e cognato dell'immobiliarista, Andrea Raccis, ex socio, e l'avvocato Paolo Colosimo. Coppola è stato invece assolto dall'accusa di falso ideologico.

Leggi tutto
Prossimo articolo