Processo Meredith, vittima di un errore giudiziario

1' di lettura

Perugia, il processo per l'omicidio della studentessa inglese. Dichiarazione spontanea del giovane: "Una situazione irreale". In aula anche Amanda Knox

Nella prima giornata di testimonianze all'udienza per la morte della studentessa inglese devono essere ascoltate nove persone chiamate a deporre dall'accusa ma il protagonista della mattinata è stato Raffaele Sollecito che ha subito preso la parola per rilasciare deposizioni spontanee. Visibilmente emozionato, ha voluto ribadire: "Mi sembra di vivere in una situazione surreale. Sono vittima di un errore giudiziario. Non ho mai fatto del male".

Leggi tutto
Prossimo articolo