Truffa alle Asl nel Lazio, oggi primi interrogatori

1' di lettura

In mattinata a Velletri i primi interrogatori per gli indagati coinvolti nell'inchiesta sulla sanità del Lazio. Tra questi l'imprenditore Giampaolo Angelucci, agli arresti domiciliari

Sono previsti già oggi i primi interrogatori nel quadro dell'inchiesta sulla sanità del Lazio. Un sistema, secondo gli inquirenti di false fatturazioni per prestazioni mai eseguite o eseguite solo in parte. Una truffa che avrebbe sfiorato i 170 milioni di euro e che ha portato agli arresti domiciliari Giampaolo Angelucci, re delle cliniche a Roma, editore di Libero e socio de Il Riformista. L'accusa su cui si basa l'inchiesta della Procura di Velletri ha portato anche alla richiesta di autorizzazione a procedere per il padre Antonio Angelucci, senatore del Pdl.

Leggi tutto
Prossimo articolo