Indiano bruciato, restano in carcere i due maggiorenni

1' di lettura

Sono due dei tre presunti aggressori dell'immigrato, picchiato e bruciatonella stazione ferroviaria di Nettuno. Le condizioni dell'aggredito restano gravi

Restano in carcere i due maggiorenni che assieme a un minorenne sono stati accusati di aver dato fuoco a un clochard indiano nella stazione di Nettuno, nella notte tra sabato e domenica. Lo ha stabilito il gip di Velletri Roberto Nespeca. Francesco Bruno, 29 anni, e Gianluca Cerreto, 19, sono due dei tre presunti aggressori che nel fine settimana scorso hanno aggredito l'immigrato indiano, lo hanno cosparso di liquido infiammabile e lo hanno dato alle fiamme.

Leggi tutto
Prossimo articolo