Eluana, la Procura di Udine indaga sulle sue volontà

1' di lettura

I Pm hanno aperto un fascicolo per verificare le testimonianze di amici e parenti sulla precisa volontà espressa prima dell'incidente che l'ha costretta in stato vegetativo. Il neurologo intanto annuncia: "Domani inizia dimuni alimenti"

I Pm di Udine hanno aperto un fascicolo per verificare le testimonianze di amici e parenti sulla precisa volontà espressa da Eluana Englaro, prima dell'incidente che l'ha costretta in stato vegetativo. L'obiettivo degli inquirenti è quello di capire se effettivamente la donna, 17 anni fa, avesse detto no alla possibilità di essere alimenta qualora si fosse trovata in queste condizioni. Intanto Carlo Alberto Defanti, il neurologo di Eluana, fa sapere che "domani inizieranno la riduzione e la sospensione dell'idratazione e della nutrizione artificiali".

Il caso Englaro: discutine nel FORUM

Leggi tutto
Prossimo articolo