Indiano bruciato, venerdì nuovo intervento

1' di lettura

L'uomo ha ustioni sul 41 per cento del corpo ma non è in pericolo di vita. Nei prossimi giorni è attesa la convalida del fermo per i tre ragazzi accusati dell'aggressione

Ha ustioni sul 41 per cento del corpo ma non è in pericolo di vita l'indiano aggredito e dato alle fiamme ieri a Nettuno da tre ragazzi, uno dei quali minorenne. C'è moderato ottimismo da parte dei medici del Centro grandi ustionati dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma, dove l'uomo è ricoverato e dove venerdì sarà sottoposto a un nuovo intervento. Oggi a fargli visita è arrivato il presidente del Senato, Renato Schifani, che gli ha promesso un lavoro. Intanto per quanto riguarda le indagini sarà convalidato nei prossimi giorni il fermo per i tre accusati dell'aggressione.

Leggi tutto
Prossimo articolo