Indiano bruciato, il branco: "Volevamo emozioni"

1' di lettura

Una bravata per provare "una forte emozione" al termine di una notte di droga e alcol. Questo ha raccontato uno dei tre ragazzi arrestati per aver aggredito e dato fuoco a un senzatetto indiano nella stazione ferroviaria di Nettuno

Una bravata per provare "una forte emozione" al termine di una notte di droga e alcol. Questo ha raccontato nella caserma di Anzio durante un lungo interrogatorio uno dei tre ragazzi arrestati per aver aggredito e dato fuoco a un senzatetto indiano nella stazione ferroviaria di Nettuno. "L'abbiamo cosparso di benzina solo per divertirci, ma l'idea era quello di spegnerlo subito", prosegue l'agghiacciante resoconto di una storia che per fortuna non ha causato la morte dell'immigrato che continua a versare in condizioni serie, ma non è in pericolo di vita.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24