Lampedusa, fuga dal Cpa, i migranti: "Libertà"

1' di lettura

Dopo la clamorosa protesta dei 1.300 migranti rinchiusi nel Cpa di Lampedusa, che questa mattina sono usciti dalla struttura per dirigersi verso il municipio, la situazione sta tornando alla normalità e i migranti fanno rientro nel centro

E' durata circa due ore la fuga in massa di circa 1.300 immigrati dal Cpa di Lampedusa all'indomani dello sciopero generale degli abitanti dell'isola contro la decisione del ministro Maroni, di realizzare un Centro per l'identificazione e l'espulsione degli immigrati. Tutti gli ospiti del Cpa hanno forzato i cancelli d'ingresso, riuscendo ad aggirare i controlli delle forze dell'ordine. Poi si sono uniti in corteo ai residenti dell'isola e hanno raggiunto il municipio gridando: "Libertà". Ora la situazione si sta normalizzando e i migranti stanno rientrando nel centro.

Leggi tutto