Omicidio Meredith, tra i flash è iniziato il processo

1' di lettura

Dopo la condanna con il rito abbreviato di Rudy Guede a 30 anni, alla sbarra a Perugia ci sono Amanda Knox e Raffaele Sollecito. Porte aperte ma sono state vietate le riprese in aula

E' cominciato ieri poco prima delle 9,30, al Palazzo di giustizia di Perugia, il processo ad Amanda Knox e Raffaele Sollecito, presenti in aula, accusati dell'omicidio volontario della studentessa inglese Meredith Kercher. E non solo: i due devono rispondere anche di violenza sessuale, furto (300 euro e di due carte di credito della ragazza uccisa). Solo Amanda, inoltre, è accusata anche di calunnia aggravata nei confronti di Patrick Lumumba, coinvolto nella vicenda e poi prosciolto. Il procedimento si terrà a porte aperte, sono state però vietate le riprese. Grande la presenza dei media.

Leggi tutto