La clinica di Udine chiude le porte ad Eluana Englaro

1' di lettura

L'ospedale che in un primo momento si era detto disponibile ad assistere la ragazza nel momento della sospensione dell'alimentazione forzata ha deciso di non accogliere la richiesta presentata dal padre

Con il no della clinica Città di Udine, reso noto nel primo pomeriggio, si conclude il versante friulano della vicenda di Eluana Englaro, la ragazza che da 17 anni, per i traumi di un grave incidente stradale, è tenuta in vita con l'alimentazione artificiale, ma non la sua storia e nemmeno il suo ultimo viaggio che sono ancora tutti da scrivere.

Leggi tutto
Prossimo articolo