Battisti, l'Eliseo: estranei al no all'estradizone

1' di lettura

La Francia nega ogni intervento nella decisione con cui il Brasile ha concesso lo status di rifugiato politico all'ex terrorista rosso condannato all'ergastolo per quattro omicidi

Esce allo scoperto anche l'Eliseo nel caso Cesare Battisti, l'ex terrorista rosso condannato in via defionitiva all'ergastolo per quattro omicidi e al quale il Brasile ha riconosciuto lo status di rifugiato politico negandone così l'estradizione in Italia. Con un comunicato stampa, la Francia ha voluto ribadire in maniera secca che con la decisione del Brasile non c'entra nulla. "La decisione riguardante Cesare Battisti - si legge - non e' mai stata evocata, ne' dal presidente della Repubblica, ne' da Carla Bruni-Sarkozy con le autorita' brasiliane".

Leggi tutto
Prossimo articolo