Camorra, prima notte in carcere per il boss Setola

1' di lettura

Il super latitante due giorni fa era riuscito a sfuggire alla cattura attraverso un passaggio segreto nelle fogne ma ieri i carabinieri lo hanno bloccato in un'abitazione vicina a una clinica di Mignano Montelungo, nel Casertano

Sui polsi e le mani il boss dei Casalesi Giuseppe Setola, presunto autore della strage degli immigrati a Castelvolturno, ha ancora i graffi provocati dalla fuga dalle fogne di Trentola Ducenta. Ma ieri la sua latitanza è finita e ha dovuto ammettere: "Avete vinto voi". I carabinieri l'hanno catturato a Mignano Montelungo, al confine tra le province di Caserta e Frosinone. Era nella lista dei 30 ricercati più pericolosi.

Leggi tutto
Prossimo articolo