Camorra, preso il boss Setola. Era il capo dei Casalesi

1' di lettura

I carabinieri l'hanno catturato a Mignano Montelungo, al confine tra le province di Caserta e Frosinone. Era uno dei 30 latitanti più pericolosi. Lo scorso lunedì era riuscito a fuggire attraverso le fogne. GUARDA LE FOTO DELLA CATTURA

Lunedì era riuscito a scappare, fuggendo attraverso le fogne. Oggi però Giuseppe Setola non ha potuto evitare le manette. Il boss della camorra è stato arrestato dai carabinieri a Mignano Montelungo: era inserito tra i trenta ricercati più pericolosi d'Italia e ritenuto il capo dell'ala stragista del clan Bidognetti, affiliato alla cosca dei Casalesi. E' accusato di numerosi omicidi, tra cui l'agguato alla sartoria di Castelvolturno nella quale furono uccisi sei immigrati del Ghana.

Leggi tutto
Prossimo articolo