Verona, al via nuova crociata antiprostituzione

1' di lettura

Le "lucciole" nella città scaligera non potranno accogliere i clienti neppure in appartamento. E' quanto minaccia il sindaco Tosi che ha già pronta un'ordinanza che consentirà ai vigili di multare le prostitute che disturbano nei condominii

Cacciate dalla strada, le prostitute a Verona non potranno accogliere i clienti neppure in appartamento. E' quanto minaccia il sindaco della città, Flavio Tosi, che ha già pronta un'ordinanza che consentirà ai vigili di multare le lucciole che disturbano nei condominii. Non è chiara ancora la misura della sanzione, ma saranno le denuncie dei condomini a far scattare il provvedimento. Secondo Tosi questo caso particolare rientrerebbe nel potere generale dei sindaci di sovrintendere alla quiete pubblica ma c'è chi fa notare che è un tentativo di impedire un'attività non proibita dalla legge.

Leggi tutto