Inchiesta Why Not, sei ore di interrogatorio per Saladino

1' di lettura

"Ho solo offerto lavoro a chi non l'aveva ", ha detto l'imprenditore, ex presidente della Compagnia delle opere in Calabria, coinvolto nell'inchiesta

Battute finali per l'inchiesta "Why not", avviata nel 2006 dall'ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris. Dopo l'avviso di chiusura delle indagini per i 106 indagati e l'interrogatorio del presidente della Regione Calabria Agazio Loiero, è stato il turno dell'ex presidente della Compagnia delle opere in Calabria, Antonio Saladino, il principale indagato che ha chiarito: "Ho solo offerto lavoro a chi non lo aveva". Il suo avvocato, Francesco Gambardella, fa sapere: "I fatti ci lasciano tranquilli, ci sono anche contestazioni che lasciano a desiderare. Per questo chideremo l'archiviazione".

Leggi tutto
Prossimo articolo