Catanzaro, giovane legato e dato alle fiamme: è grave

1' di lettura

E' in prognosi riservata Cristian Galati, il 24enne immobilizzato ad un albero e bruciato. Si tratta del fratello di un ragazzo scomparso dal dicembre 2006 e che si sospetta sia rimasto vittima di lupara bianca

E' in prognosi riservata Cristian Galati il 24enne legato e poi dato alla fiamme a Curinga, un paese in provincia di Catanzaro. Il giovane è il fratello di un ragazzo scomparso dal dicembre 2006. Secondo una prima e sommaria ricostruzione, il giovane, disoccupato ed incensurato, sarebbe stato prima picchiato e poi dato alle fiamme, dopo che gli ignoti criminali gli hanno versato sul corpo della benzina. L'uomo è stato portato nell'ospedale di Lamezia Terme ma sarà trasferito nel Centro grandi ustioni di Catania per la gravità delle sue condizioni, avendo riportato ustioni di terzo grado.

Leggi tutto
Prossimo articolo