Madre e figlio bruciati a Roma, Alemanno: via le baraccopoli

1' di lettura

Una donna di circa 30 anni e il suo bimbo di 3, sono morti ieri notte arsi vivi in una baracca all'interno della Pineta di Castelfusano. Le due vittime sono di origine rumena e il sindaco promette: via le baracche entro l'estate

Tragedia della povertà alle porte di Roma: una donna di circa 30 anni e il figlio di 3, sono morti ieri notte arsi vivi in una baracca all'interno della Pineta di Castelfusano. Le due vittime sono di origine rumena. A causare l'incendio sarebbe stata una fiammata divampata da un fuoco acceso per riscaldare l'interno della baracca. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha definito "terribile" la tragedia e si è impegnato a far rimuovere tutte le baraccopoli in città entro l'estate.

Leggi tutto
Prossimo articolo