Tangenti Napoli, Romeo respinge le accuse

1' di lettura

L'imprenditore Alfredo Romeo è stato sentito per 5 ore dai magistrati. Secondo indiscrezioni, avrebbe negato tutte le accuse. Al centro della bufera anche il sindaco Iervolino, che ha ribadito la sua intenzione di andare avanti, senza dimettersi

E' durato oltre cinque ore l'interrogatorio di garanzia che si è svolto nel carcere di Poggioreale dell'imprenditore Alfredo Romeo arrestato ieri nell'ambito dell'indagine sull'appalto del Global Service. Assistito dagli avvocati Francesco Carotenuto e Bruno Von Arx, Romeo è stato interrogato dal gip Paola Russo alla presenza dei pm della Dda titolari dell'inchiesta Raffaello Falcone ed Enzo D'Onofrio. Secondo quanto si è appreso, l'indagato avrebbe negato tutte le accuse rivoltegli dalla Procura. Nei prossimi giorni si terranno gli interrogatori degli altri 12 arrestati.

Leggi tutto
Prossimo articolo