Potenza, no agli arresti domiciliari per Margiotta

1' di lettura

Dopo il no della giunta delle autorizzazioni della Camera alla richiesta di arresti per il deputato Pd Margiotta, oggi il voto dell'Aula, in Procura a Potenza hanno sfilato i personaggi chiave dell'indagine sul petrolio lucano

Il sostituto procuratore Henry John Woodcock e il gip Rocco Pavese hanno interrogato oggi Lionel Lehva, amministratore delegato di Total Italia, arrestato nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Potenza su tangenti e appalti per lo sfruttamento del petrolio lucano. I giudici potentini lo hanno sentito in merito ai rapporti con Francesco Ferrara, l'imprenditore attorno a cui ruota l'inchiesta denominata "Totalgate", e con il deputato del Pd Salvatore Margiotta. Levha avrebbe confermato alcune circostanze, ma negato di aver preso accordi con Ferrara.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24