Caso Gravina, nuova guerra in procura

1' di lettura

Quando sembrava ad un passo dall'archiviazione, l'inchiesta sulla morte dei fratellini di Gravina in Puglia sembra riaprirsi. I protagonisti, questa volta, sono gli stessi investigatori, coinvolti in uno scontro interno che potrebbe avere pesanti risvolti

La Corte di Cassazione sembrava aver chiuso, nel maggio scorso, la triste vicenda della morte dei fratellini di Gravina, riabilitando il padre di Ciccio e Tore, Filippo Pappalardi, arrestato per un teorema giudicato dalla suprema Corte illogico, oltre che illegittimo. Ora, ad un passo dall'archiviazione dell'inchiesta, la vicenda sembra riaprirsi. I protagonisti, questa volta, sono gli stessi investigatori, coinvolti in uno scontro interno che potrebbe avere pesanti risvolti.

Leggi tutto
Prossimo articolo