Nassiriya, chieste condanne per tre generali italiani

1' di lettura

Due condanne e una richiesta di rinvio a giudizio: queste le richieste del pubblico ministero nel processo, in corso davanti al gup militare di Roma, a tre alti ufficiali accusati di non aver messo in atto tutte le misure idonee della base Maestrale

Le numerose parti civili che si sono costituite in giudizio hanno chiesto un risarcimento complessivo di diversi milioni di euro.Nei confronti dei generali dell'esercito Vincenzo Lops e Bruno Stano, che si sono avvicendati al comando del contingente italiano in Iraq, è stata chiesta la condanna, rispettivamente, a dieci mesi e a 12 mesi di reclusione; per il colonnello Georg Di Pauli, comandante dell'Unità specializzata multinazionale dei carabinieri che aveva il proprio quartier generale a base Maestrale, è stato invece chiesto il rinvio a giudizio.

Leggi tutto
Prossimo articolo