Gioielliere ucciso, sospettati in due

1' di lettura

Entrambi gli indiziati per l'omicidio di Francesco Lenzi sono di nazionalità rumena. Uno è già in carcere: trovato in possesso di una valigetta contenente gioielli risultati di proprietà del commerciante assassinato

I sospettati sono due, entrambi di nazionalità rumena. Per gli inquirenti sono gli assassini di Francesco Lenzi, il gioielliere trucidato martedì scorso nella sua villa ad Acilia. Uno è già finito in carcere, l'altro è ancora latitante. Il primo è stato fermato dalla polfer a Milano. Il giorno dell'omicidio - con la valigia piena di gioielli sottratti alla vittima-era partito con il treno per il capoluogo lombardo. Arrivato a bologna era sceso dalla carrozza per prendere un caffè al bar, ma il treno era ripartito. Il suo errore: denunciare lo smarrimento del bagaglio.

Leggi tutto
Prossimo articolo