Erba, Azouz: ho dubbi sulla ricostruzione della strage

1' di lettura

Colpo di scena al tribunale di Como dove Marzouk è stato sentito in aula e ha lanciato dubbi sui fatti della strage. Un tunisino avrebbe svelato ai genitori di Azouz che i colpevoli non sono i Romano. Olindo: "Capisco il dolore ma siamo innocenti"

Azouz Marzouk, il tunisino che nella strage di Erba ha perso la moglie e il figlio, sarà riascoltato dai giudici in merito ai dubbi sulla colpevolezza dei due imputati della strage. Stamane l'accusa ha presentato un fax in cui il tunisino, detenuto nel carcere di Vigevano per spaccio di droga, avrebbe parlato di alcuni dubbi sulla colpevolezza dei Romano. In una telefonata con i famigliari che vivono in Tunisia si fa riferimento ad una persona sconosciuta che avrebbe detto che i colpevoli non sono gli attuali imputati. Intanto Olindo Romano continua a: "Capisco il dolore ma siamo innocenti".

Leggi tutto
Prossimo articolo