Erba, legale di Olindo chiede la riapertura del processo

1' di lettura

Nel processo per la strage di Erba, in corso a Como, i difensori di Olindo e Rosa Romano hanno ribadito l'innocenza dei coniugi accusati di essere gli autori della strage e hanno chiesto di riaprire il dibattimento a causa di una nuova testimonianza

Assoluzione per non aver commesso il fatto, una perizia psichiatrica e l'interrogatorio di un nuovo testimone. E' quanto chiesto dall'avvocato Enzo Pacia che con i colleghi Fabio Schembri e Luisa Bordeaux difende i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi, imputati per la strage di Erba. Il penalista, chiede la riapertura della fase dibattimentale per raccogliere la testimonianza di una persona che, il 15 dicembre 2007, 4 giorni dopo il massacro, avrebbe dichiarato durante un'intervista ad un quotidiano di aver visto, quell'11 dicembre, passeggiare con il cane Valeria Cherubine verso le 20,16.

Leggi tutto
Prossimo articolo